Visitiamo Bevagna

Terme Romane

Visibili fino al XVII secolo e riscoperte nel 1891, delle terme pubbliche della città romanaresta il bellissimo pavimento della sala del frigidarium, conservato per l’intera superficie di mq 81. Con tecnica raffinatissima i mosaicisti, sicuramente non di origine locale, hanno rappresentato animali reali, polipi, aragoste e delfini, e fantastici come tritoni, cavalli e tori marini, ad “animare” il fondo della piscina. Completano la struttura parti di due ambienti riscaldati ad hypocaustum, il tepidarium ed il calidarium, e materiali architettonici dagli scavi. Le terme sono databili nel II sec. d.C.

Maggiori informazioni

Teatro Francesco Torti

L’antico Palazzo dei Consoli, emblema del potere civile della Bevagna medievale, in seguito al terremoto del 1832, dopo un lungo periodo di chiusura e abbandono, rinasce a nuova vita cambiando totalmente funzione. Fortemente voluto dagli stessi bevanati che si costituiscono in comitato ed insieme al Municipio, che ne manterrà la proprietà, finanziano il progetto per la costruzione di un nuovo teatro della città.
Inaugurato il 28 agosto 1886 dalla città in festa che in attesa dello spettacolo ammira rapita il suo nuovo teatro. La sala, l’atrio, il ridotto, e ancora gli affreschi di pittori alla moda come Domenico Bruschi e Mariano Piervittori. Il Teatro Francesco Tortiè stato e continua ad essere il fulcro della vita culturale della città, i concerti, l’opera, i veglioni, il teatro ma anche gli eventi, gli ospiti, l’intrattenimento, i riti ufficiali della comunità, dove ci si ritrova, ci si commuove, si festeggia insieme.

Maggiori informazioni